[159] A metà stagione, a causa di questi infortuni, concluse il girone d'andata senza segnare alcuna rete (per la prima volta da quando milita nella squadra bianconera).[160]. Del Piero: “Real killer di finali, ma la Juve ha testa e fisico per farcela ... ne ha vinte 11 su 14. [95] Segnò anche la rete decisiva nella finale di Coppa Intercontinentale, il 26 novembre 1996, contro i sudamericani del River Plate; in seguito, alzò la sua terza coppa internazionale in meno di un anno contro il Paris Saint-Germain, mettendo a referto una doppietta e due assist nella doppia finale di Supercoppa europea. [50] Fuori dal calcio, nel 2013 ha fondato, assieme all'attore Patrick Dempsey, il team automobilistico Dempsey/Del Piero Racing,[51] che ha esordito nello stesso anno nella 24 Ore di Le Mans e nel campionato American Le Mans Series. champions. Soprannominato Pinturicchio da Gianni Agnelli,[2][3] si è segnalato sin da giovane come uno dei maggiori talenti della sua generazione,[4] ed è considerato tra i migliori giocatori nella storia del calcio italiano. Alessandro Del Piero detiene, invece, il record assoluto di presenze ufficiali con la maglia bianconera, 705, nonché quello di gol, 290, così ripartiti: 188 in Serie A, 20 in Serie B, 28 nelle coppe nazionali, 53 nelle competizioni europee e 1 in Coppa Intercontinentale. Terminò il suo secondo Mondiale con 89' giocati in 3 gare e una rete, la prima in questo tipo di competizione. In Coppa travolto il Napoli, A Giampiero Boniperti furono a lungo accreditate 444 presenze, tuttavia molti anni dopo venne alla luce che nell'incontro del 13 maggio 1951 contro l', Campionato Serie A 1950/51: Juventus-Udinese 1-1 13/05/1951, Vucinic e autogol, delirio Juve Per i bianconeri è il 28º scudetto, Del Piero ultima Juve, questa è la mia gente, Sulla maglia della Juve un omaggio ad Alex Del Piero, Sydney FC signs Italian legend Alessandro Del Piero, Del Piero, Australia subito amara - Sydney sconfitto a Wellington, Del Piero, prima perla a Sydney. [135] Chiuse il campionato con una rete alla Reggina e festeggiando un altro scudetto, che in seguito alla vicenda Calciopoli verrà assegnato dalla FIGC all'Inter terza classificata. [117] Titolare in tutte e 34 le partite di campionato, durante la stagione non giocò agli stessi livelli a cui aveva abituato in passato, al punto da alimentare dubbi sulle sue possibilità di recupero completo dall'infortunio. Le vittorie nel 1985 e nel 1996 Champions, il conto aperto della Juve: sette finali, due sole vinte La tragica finale dell'Heysel e la Coppa vinta a Roma contro l'Ajax nella bacheca bianconera. Questa sarà anche la sua ultima stagione da calciatore della Juventus. [144] Dopo aver aperto le marcature al 6', al 15' subì un fallo per cui venne concesso un rigore che, fedele al suo proposito, lasciò battere al compagno di squadra il quale, trasformandolo, lo raggiunse in vetta alla classifica marcatori; successivamente però, dopo un'insistita azione personale, venne atterrato in area al 68' guadagnandosi un nuovo tiro dagli undici metri, di cui stavolta si incaricò direttamente, e la cui realizzazione gli valse la vetta solitaria della graduatoria cannonieri.[145]. Con quella Juventus, Del Piero ha vinto anche la Champions League. Shout it out for your #ThokDenge champion Alessandro Del Piero, Calcio estero India, primo gol per Del Piero: magia su punizione, Italia piccola, ma ci sono Baggio e Vieri, EURO 2000: golden Trezeguet, la Francia beffa l'Italia in finale, Totti inventa, Del Piero segna l'Italia vola in Giappone, L'Italia è Campione del mondo. [14][15] [25] Amico dei musicisti Noel e Liam Gallagher,[26] nel 2007 è apparso in un cameo nel videoclip di Lord Don't Slow Me Down degli Oasis;[27] nello stesso anno è comparso insieme ad altri colleghi calciatori nel film L'allenatore nel pallone 2. Nella stagione 1994-1995, il 13 settembre, realizzò il primo gol in Europa, nell'incontro di Coppa UEFA contro il CSKA Sofia terminato 3-2 per la formazione bulgara; il gol fu vano, ai fini del risultato — in quanto la giustizia sportiva europea annullò l'esito del campo causa la posizione irregolare del giocatore bulgaro Petăr Mihtarski, assegnando la vittoria per 3-0 a tavolino alla Juventus —, ma comunque conteggiato nelle statistiche UEFA. Il 10 maggio a San Siro contro il Milan nella partita terminata 1-1, entrò a 20 minuti dalla fine siglando così la sua seicentesima presenza con la maglia della Juventus, record assoluto. [16] Inoltre è stato incluso sei volte tra i 50 candidati al Pallone d'oro, classificandosi quarto nel 1995 e nel 1996. Due giorni dopo, contro la Grecia, segnò il suo primo gol con l'Under-18 azzurra. Il 30 ottobre 2010, nella partita vinta 1-2 sul campo del Milan, realizzò il secondo gol della sua squadra scavalcando così Giampiero Boniperti quale marcatore juventino più prolifico della Serie A con 179 reti. Esordì il 17 giugno 1998 a Montpellier entrando dalla panchina al 65', al posto di Baggio, nella seconda partita del girone contro il Camerun, vinta 3-0. Nel frattempo, ha continuato a segnare moltissimo sia nella Juventus – è stato anche capocannoniere della Serie A, nel 2008 – che in nazionale – è suo uno dei gol più belli dell’Italia nel corso dei Mondiali del 2006, quello contro la Germania in semifinale. L'11 aprile 2012, dopo essere subentrato a Mirko Vučinić nei minuti finali della sfida contro la Lazio, festeggia la 700ª partita con la Juventus segnando su punizione il gol-vittoria (2-1). Encontre (e salve!) È stato inserito per tre anni consecutivi (1995-1996, 1996-1997, 1997-1998) nella squadra dell'anno secondo l'European Sports Media, mentre l'Association of Football Statisticians, classificando i più grandi calciatori di sempre, lo ha incluso al 60º posto. La stagione successiva comincia con la scelta di Antonio Conte come nuovo tecnico della squadra (già suo capitano in squadra meno di dieci anni prima), e con l'esordio nel nuovo Juventus Stadium, grazie al quale Del Piero vanta il record di aver giocato e segnato in quattro degli impianti bianconeri. [194] Disputò la semifinale contro la Germania il 4 luglio, entrando negli ultimi minuti dei supplementari e risultando decisivo: prima batte il calcio d'angolo da cui parte l'azione dell'1-0 di Fabio Grosso, e poi realizza al 120' il gol del definitivo 2-0, finalizzando il contropiede lanciato da Fabio Cannavaro e Alberto Gilardino, con un tiro all'incrocio dei pali che sarebbe stato il suo ultimo gol in azzurro. 4°:quale giocatore olandese ha vinto la champions league con tre squadre diverse? [131] Nel corso della stagione superò Felice Borel[132] e Omar Sívori[133] tra i migliori marcatori nella storia della Juventus. Concluse l'intera stagione avendo giocato in tutte le partite per le quali era a disposizione, vinse il Trofeo Bravo 1995-1996, assegnato al miglior giocatore Under-21 d'Europa, e giunse quarto nella graduatoria del Pallone d'oro 1995 e 1996. [86] Nell'estate 1994 nella Juventus cambiarono intanto i vertici societari, con l'arrivo di Antonio Giraudo, Roberto Bettega e Luciano Moggi, i quali affidarono la squadra a Marcello Lippi. Inoltre siglò la sua 115ª presenza nelle coppe internazionali, 111ª se si contano le sole coppe europee, con la maglia della Juventus, entrambi record assoluti. Vanta 3 gol in 12 presenze nell'Italia U-21 e 13 reti in 17 presenze nelle Nazionali U-18 e U-17. [168] Fa il suo esordio con la nuova squadra nella prima partita della A-League 2012-2013 contro il Wellington Phoenix, rimediando una sconfitta per 2-0;[169] nella giornata successiva realizza su punizione il primo gol in Australia, contro il Newcastle Jets. [77], Nel 1992 venne acquistato dalla squadra patavina e inserito nella formazione Allievi. Nella terza partita, giocata il 13 giugno contro il Messico, entrò al posto del romanista a 12' dal termine, segnando all'85' il gol del definitivo 1-1[190] (dedicato alla memoria del padre scomparso da poco) che mise al sicuro per l'Italia la qualificazione agli ottavi. Un saluto va al mio amico Ande Pearson per la collaborazione al database Alessandro Del Piero, in collegamento Skype a Sky Sport 24, ha posto la sua attenzione al momento del Real Madrid, impegnato contro il Borussia Mönchengladbach in Champions … [161] Il 14 marzo 2010 centrò i gol numero 300 e 301 della sua carriera nel pareggio casalingo per 3-3 contro il Siena. [195] Il 9 luglio all'Olympiastadion di Berlino, nella finale contro la Francia, dopo essere entrato a pochi minuti dalla fine dei tempi regolamentari finiti 1-1 per i gol di Zinédine Zidane e Marco Materazzi, segnò il quarto dei cinque rigori che assegnarono all'Italia il quarto titolo mondiale.[196][197]. Destro naturale, in grado di calciare con entrambi i piedi,[60] era anche un ottimo rigorista. Nella stagione 2007-2008 portò la neopromossa Juventus a un inatteso terzo posto in classifica, terminando il campionato aggiudicandosi per la prima volta il primo posto nella classifica capicannonieri di Serie A, con 21 gol segnati; Del Piero diventò il secondo giocatore in Italia a essere riuscito per due anni consecutivi a vincere questa classifica dapprima in Serie B e poi in A (impresa riuscita prima solo a Paolo Rossi con la maglia del Lanerossi Vicenza nelle stagioni 1976-1977 e 1977-1978). Oggi Del Piero sarà meno incarognito. Del Piero fu convocato per il campionato del mondo 2006 in Germania, la sua terza rassegna iridata, nella quale vive di nuovo il dualismo con Totti. Alessandro Del Piero ha parlato in un'intervista a fumetti all'Huffington Post: "Il mio gol più bello? Nella partita Juventus-Brescia vinta 2-1, realizzò il suo 100º gol in Serie A. Giocò inoltre una parte significativa della corsa che portò i bianconeri alla finale di Champions League, segnando 5 reti, l'ultima nella semifinale di ritorno contro il Real Madrid, in cui fornì anche l'assist a Trezeguet per il gol di apertura, in una partita poi finita 3-1 per i bianconeri che ribaltarono così la sconfitta subita all'andata per 2-1, eliminando i campioni in carica dalla competizione. Nel 1985, nella terza delle finali di Champions della Juve, arrivò finalmente il primo trionfo dei bianconeri in Europa. Promosso stavolta definitivamente a capitano della squadra, stante un Antonio Conte ormai nella fase calante della carriera, al debutto casalingo in campionato del 26 agosto segnò due gol al Venezia, superando il traguardo dei 100 gol in maglia bianconera. 1º nella classifica dei giocatori italiani ad aver segnato più punizioni in partite ufficiali (52 di cui 42 con la Juventus, 6 con la nazionale, 3 con il Sydney FC e 1 con il Delhi Dynamos). [186] Dopo essersi qualificata agli ottavi, il 27 giugno l'Italia batté la Norvegia per 1-0; Del Piero partì di nuovo titolare al fianco di Vieri e venne sostituito da Enrico Chiesa al 77'. [172] See which amiibo accessories are available now and coming soon, and find out how to buy. [187] Nella finale persa contro la Francia subentrò a Fiore al 53', due minuti prima che l'Italia passasse in vantaggio; successivamente fallì il gol del raddoppio al 59' quando, liberato da Francesco Totti, calciò a lato davanti a Fabien Barthez, nonché il possibile golden goal al 9' del primo tempo supplementare. Alessandro Del Piero (Conegliano, 9 novembre 1974) è un ex calciatore italiano, di ruolo attaccante, campione del mondo con la nazionale italiana nel 2006. Del Piero si riprende la fascia. Poker al Cagliari di Zola, La Juve prenota lo scudetto, Inter battuta 2-1, Totti, Del Piero, Cassano, Vieri scatta la corsa per i Mondiali, Ale vince il Golden Foot 2007 Premiato dal principe Alberto, Samp-Juve show Super Del Piero è il re del gol, Doppietta Bernabeu, Del Piero stagione da record, Ale incanta il Bernabeu La Juve è già qualificata, Real Madrid-Juventus 0-2: Una Juve reale sbanca il Bernabeu, doppietta di Del Piero, Ancora Del Piero e Amauri La Juve piega l'Atalanta, Ibra re del calcio italiano. Nella sfida esterna contro il Cagliari del 5 febbraio portò a 444 il numero di presenze in Serie A superando il record del club fissato da Boniperti. Tutta la UEFA Champions League 2020-2021 sarà in diretta sui canali Sky Sport, disponibili anche in streaming su NOW TV.Dopo i match dei preliminari playoff, tra martedì 20 ottobre e mercoledì 21 ottobre,si giocano le gare del primo turno della fase a gironi della massima competizione europea per squadre di club. [30][31][32] Nel 2006 ha promosso e sostenuto anche economicamente la ricerca sul cancro, e nel novembre dello stesso anno ha ricevuto dall'AIRC il premio "Credere nella ricerca". Nell'ultima di campionato il 29 maggio segnò al Cagliari il gol di apertura nella vittoria per 4-2, vincendo lo scudetto che sarà in seguito revocato. [143], Prima dell'ultima partita di campionato, che vedeva la Juventus confrontarsi con la Sampdoria a Marassi il 17 maggio, palesò l'intento di voler vincere il titolo di capocannoniere insieme al compagno di squadra Trezeguet, con cui era fermo a 19 realizzazioni. Il 1998-1999 cominciò con un gol alla Lazio nella Supercoppa italiana, che non bastò alla Juventus per vincere il trofeo. [157][158] Si infortunò di nuovo il 1º ottobre procurandosi in allenamento una distrazione muscolare di primo/secondo grado alla coscia sinistra, la stessa del precedente infortunio. Il 10 settembre 2008, nella gara contro la Georgia e valida per le qualificazioni al campionato mondiale di calcio 2010, disputò il suo ultimo incontro internazionale. Nel 1996-1997, a novembre, con un suo gol aiutò la Juventus a conquistare con un turno di anticipo un posto nei quarti di Champions League grazie alla quarta vittoria nella fase a gironi, un 1-0 contro il Manchester Utd: fino ad allora nessuna squadra italiana aveva mai vinto sul campo dell'Old Trafford. [88], Campione d'Italia e vincitore della Coppa Italia, debuttò anche in nazionale nel marzo 1995. Fu poi scelto dal nuovo commissario tecnico Dino Zoff per il campionato d'Europa 2000 in Belgio e Paesi Bassi, nonostante fosse da poco rientrato da un infortunio. Il tabellone degli ottavi di finale di UEFA Champions League è pronto: UEFA.com traccia il profilo delle squadre qualificate. È il più bravo". [182][183] In totale vestì in 12 occasioni la maglia dell'Under-21, realizzando 3 reti: la prima contro la Croazia il 16 novembre 1994 e le altre due contro l'Ungheria, in un'amichevole del 21 febbraio 1996. E non è ancora chiaro quanto andrà avanti: a riguardo, ha detto solo che sa di «non potere andare avanti fino a 90 anni». [19], Del Piero nasce a Conegliano, in provincia di Treviso, ma cresce a Saccon, frazione del vicino comune di San Vendemiano. In questa stagione, complice il serio infortunio in cui incappò il compagno di squadra Roberto Baggio sul finire del 1994, Del Piero ebbe modo di giocare per la prima volta con continuità in maglia bianconera, emergendo definitivamente ad alti livelli. 5°.quale è il giocatore italiana con più presenze in nazionale? Lo segue a ruota Del Piero, Juve, cuore da Champions ma passa il Chelsea: 2-2, 600 volte Del Piero Mai nessuno come lui nella Juve, La consegna del Pallone d'Argento a Del Piero, Juve stop Sorpasso mancato Rimonta Bologna, Juve, super Diego e Del Piero.